I Tour della Casa del Cicloturista

La Casa del Cicloturista è all’opera ogni giorno per creare nuovi percorsi alla ricerca di panorami e sensazioni uniche.

A seguire troverete alcune fra le proposte più apprezzate dai nostri amici.
non dimenticate però che queste sono solo alcune delle nostre “avventure su due ruote”, se volete conoscere tutte le novità che abbiamo in serbo per voi, contattateci subito e vi daremo tutte le info!

Ecco alcuni dei nostri percorsi top:

 


PERCORSO 1

– ALLA RICERCA DEL CERVO SARDO – GUTTURU MANNU

Lunghezza del percorso 45 km circa, altitudine massima 979mt slm.
Partenza da Santadi alla volta di “Pantaleo”, qui imboccheremo lo sterrato che, passando per le antiche Terme Romane, ci condurrà fino alla fonte di “Is Figueras”. In questo sito dall’alto valore naturalistico prenderemo fiato prima di inziare la parte più impegnativa del nostro percorso: da qui le salite si faranno  ripide per circa 6 km, raggiungendo una pendenza massima del 18%.
Giunti in località “Giommaria” proseguiremo la ricerca del Cervo Sardo nei tracciati del parco di Gutturu Mannu con inevitabili soste per ammirare le viste mozzafiato sul Basso Sulcis.
Il percorso si snoderà fino a raggiungere Is Cannoneris, dove alcuni esemplari di Cervo si lasciano spesso avvicinare dai più curiosi, mostrando tutto il loro fascino selvaggio. Faremo qui un break prima di ripartire alla volta del Santuario Mariano di Is Achilonis per poi raggiungere la nota fonte d’acqua di Isai.
Riempite le borracce, ci aspetta una discesa di circa 7 km che ci porterà dapprima all’antico stazzo di Genniomus, poi nuovamente a Santadi.
Difficoltà dell’escursione alta.
Richiede un buon allenamento e una scorta d’acqua abbondante.
MTB compresa.

 


PERCORSO 2

– LA VIA DEL MARE – DAL CARIGNANO ALLE DUNE

Lunghezza del percorso circa 50km, altitudine massima 600mt slm. Partenza da Santadi alla volta di Piscinas, dove inizieremo una salita di circa 5km con pendenza dell’8% per raggiungere “Su Rai” e la sua vecchia cava risalente agli anni 60. Continueremo a salire fino a scollinare e trovare la frazione di Perdaiola da dove ammireremo un suggestivo panorama che si estende sino alle Dune di Teulada.

Qui faremo una meritata sosta e, dopo una “scorpacciata” di foto, comincerà la nostra discesa per Sant’Anna Arresi, dove visiteremo un nuraghe in ottimo stato. Transiteremo poi nello sterrato che, costeggiando la base militare, arriva fino allo stagno di Corrumanciu dove potremo ammirare i Fenicotteri Rosa da molto vicino.
Raggiungeremo l’arenile di Porto Pino: attreverseremo la seconda spiaggia e poi la prima. Una piccola pausa poi riprenderemo il cammino che, passando dalle rinomate vigne del Carignano, darà inizio al nostro rientro verso Santadi. Si consiglia di portare un costume da bagno per un eventuale bagno nelle splendide spiagge che visiteremo.

Escursione adatta a tutti. MTB compresa.

 


PERCORSO 3

– LA VECCHIA FERROVIA – SULLE TRACCE DEI MINATORI

 

Giro di circa 40km, altitudine max 350 slm. Partenza da Santadi per raggiungere Nuxis, il tutto in un’agevole strada asfaltata poco trafficata. Attraversando il paese, raggiungeremo in pochi minuti una stazione chiamata “Acquacadda” (acqua calda), poco distante dalla quale imboccheremo un sentiero che ci condurrà fino al lago artificiale di Bau Pressiu.

Qui inizieremo la nostra pedalata lungo il tracciato della vecchia ferrovia: un affascinante percorso che si snoda fra natura, ponti e gallerie. Al termine della strada ferrata, dopo un breve spostamento in bici, arriveremo nella miniera di Rosas, dove (per chi lo vorrà), con un supplemento di € 7, si potranno visitare le miniere.

Successivamente, ancora seguendo il tracciato della vecchia ferrovia (non più in uso dal 1967), arriveremo a Villaperuccio.Raggiungeremo poi Santadi, meta del nostro giro.

Escursione adatta a tutti. MTB compresa.